Siglato l’accordo tra FISPES-FIB-FIWH per un percorso interfederale sportivo a favore di persone con disabilità gravi


È stato siglato presso la sede del Comitato Italiano Paralimpico a Roma un Protocollo d’Intesa tra FISPES – Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, FIB – Federazione Italiana Bocce e FIWH – Federazione Italiana Wheelchair Hockey, ovvero tra quelle Federazioni Sportive Nazionali riconosciute dal Comitato Italiano Paralimpico che da sempre hanno tra gli obiettivi statutari quello di coinvolgere alla pratica sportiva più atleti e ragazzi possibili con una fortissima attenzione, soprattutto, alle disabilità progressive e più gravi.

Un passo certamente rilevante che crea un asset nel panorama sportivo in grado di rappresentare una fetta, troppo spesso poco coinvolta e poco visibile, della famiglia paralimpica.

Importante sarà la cooperazione in ambito promozionale che, grazie ad un progetto interfederale composto da appuntamenti sportivi sparsi sul territorio e con il coinvolgimento delle scuole, permetterà di presentare e sperimentare le varie opportunità di sport offerte dalle tre Federazioni.

“Con l’importante protocollo d’intesa siglato tra FIB, FISPES e FIWH, la Federbocce vuole condividere azioni comuni con l’obiettivo di migliorare l’offerta sportiva sul territorio nazionale dando massimo risalto, diffusione e promozione a tutte e tre le discipline sportive coinvolte dall’accordo. Tra gli obiettivi più rilevanti – spiega Marco Giunio De Sanctis, Presidente FIB – c’è quello di migliorare la qualità della vita dei tesserati, di sviluppare iniziative che abbiano finalità sportive e strategie di marketing attinenti alle sinergiche tipologie di handicap delle tre federazioni quali il fundraising e il crowdfunding, forme di autofinanziamento che oggi consentono di aumentare le risorse economiche e le opportunità delle varie federazioni interessate con particolare riferimento al settore paralimpico.”

Oltre all’impegno per incentivare la raccolta fondi e la promozione, le tre federazioni puntano chiaramente a compiere, grazie alle sinergie positive che questo tipo di collaborazione può garantire, un salto di qualità in ambito sportivo.

“Una federazione come la nostra – racconta Antonio Spinelli, Presidente FIWH – deve avere nel suo DNA la voglia di crescere e migliorarsi, ringrazio quindi i Presidenti De Sanctis e Porru per aver voluto collaborare con FIWH in questo protocollo d’intesa che ci permette di continuare un percorso di miglioramento e crescita. Sono certo che questa collaborazione non può che essere un valore aggiunto a ciò che di molto ciascuna delle nostre federazioni già fa quotidianamente.”

Sarà possibile infatti migliorare o incrementare le attività e le conoscenze in ambito di classificazione, organizzazione delle competizioni e tanti altri aspetti sportivi che potranno essere condivisi e ottimizzati.

Tra i vari propositi dell’accordo, FIB, FISPES e FIWH si faranno promotori di una mappatura delle strutture recettive, alberghiere e degli impianti sportivi accessibili e adatti allo svolgimento di attività sportive paralimpiche sul territorio nazionale.

“Esprimo la nostra soddisfazione per questo importante accordo con FIB e FIWH che dà grande attenzione alle disabilità gravissime. – commenta Sandrino Porru, Presidente FISPES – Attraverso questa intesa, le risposte sportive saranno sempre più consone alle necessità degli atleti di questo tipo che rappresentano un’esigenza sommersa nella nostra società”.